Arti e mestieri nella nostra tradizione

 

Il lavoro pubblicato è risultato vincitore del Premio Fibrenus 1993, e ricerca le ragioni profonde di una storia fatta di tante cose e anche di lavoro. Il lavoro visto come uno dei fatti che sono alla base della cultura di un popolo, il lavoro come aspetto fondamentale della vicenda umana, il lavoro come sostentamento ma anche come bisogno fondamentale e non solo materiale. Questo libro è proprio testimone di un impegno profondo e caparbio così come è nel carattere della nostra gente.

 

Pubblicato nel 1995.

 

 Disegno di copertina: Alessandra Giovannone

 

 

 

 

Il ramaio

...L'arte del "ramaro" ha in Sora tradizioni antichissime. Gli Alfieri e gli Alviani sono conosciuti non solo in Italia, ma anche all'estero... La tecnica usata non ha subíto trasformazioni ed i lavori in rame degli artigiani sorani sono belli e unici...

Mestieri tipici di Posta Fibreno

La tecnica della costruzione artigianale delle "navi" e dell'unico remo (la pala) che serve a spostarle, è rimasta immutata nel tempo. Mentre gli uomini costruiscono le "navi", le donne intrecciano cesti e "fuscelle" con gli stessi movimenti e lo stesso materiale (iunc' te) di molti anni fa...

I mestieri scomparsi

...Un mestiere, scomparso da tanto tempo, è quello del venditore di candele. Girava per la città con un cestino appeso al collo, nel quale portava la sua mercanzia.... E' scomparso pure il mestiere della venditrice di fagioli cotti che girava con la pentola di coccio, avvolta in panni di lana e posta amorosamente in una cesta...